Il gesso per l'arte.

Il gesso per l'arte.

Fassa Bortolo sponsorizza il restauro di un’opera di Antonio Canova.

La Fondazione Canova Onlus di Possagno (TV) ha deciso di restaurare alcuni gessi di Antonio Canova, e fra questi la “Danzatrice con i cembali”, realizzata nel 1812.

 

Tra le statue di Canova, è una tra le più leggiadre e ricche di levità. Purtroppo durante la Grande Guerra, nel dicembre 1918, l’opera conservata oggi a Possagno subì la frantumazione delle braccia, togliendole la gioia dei cembali che suonava tra le dita.

Oggi, con un grande progetto congiunto della Fondazione Canova di Possagno e il Museo Boden di Berlino, che conserva il modello in marmo, si vuole riportare la “danzatrice” al suo splendore, recuperando con la scansione 3D le braccia dall’opera in marmo.

 

E’ un progetto di “reverse engineering” di alto spessore culturale e di forte impatto nel risultato artistico, avviato grazie alla sponsorizzazione di Fassa Bortolo. Fassa ha siglato con la Fondazione un accordo di sponsorizzazione per tre anni e la supporterà per questo e altri restauri. Diversi i parallelismi che legano Fassa e la Fondazione: ambedue sono realtà prestigiose della provincia di Treviso, e ambedue “lavorano” con il gesso.

 

La Fondazione esponendolo come opera d’arte, Fassa Bortolo valorizzandolo attraverso le più moderne soluzioni tecniche. Il restauro delle opere canoviane, che costituiscono un punto di attrazione molto rilevante sia dal punto di vista culturale sia dal punto di vista mediatico, si coniuga perfettamente quindi con la recente soluzione tecnologica sull’uso del gesso per il Sistema Cartongesso Gypsotech per i professionisti dell’edilizia.

 

Fassa Bortolo essendo una società sensibile alle tematiche del territorio, intende contribuire e sponsorizzare questa e le future iniziative di restauro di opere in gesso del Canova. Per il restauro verrà utilizzato lo stesso gesso che compone le lastre in cartongesso Gypsotech.

L’opera restaurata sarà visibile al pubblico dal 3 marzo 2012, in tale data infatti verrà inaugurata la mostra "Canova e la danza".